Finalmente ci siamo: stasera, alla Valle Scrivia Beach Arena di Busalla, si assegnerà il titolo della 5ª edizione della Liguria Beach Soccer Cup, insieme a quello delle due categorie giovanili protagoniste del 3° Memorial “Graziano Giovinazzo”. Una giornata ricca, ricchissima di beach soccer, insomma. Si comincia dalla mattina, con le prime partite dei gironi Under 16 e Under 12 e poi, dal pomeriggio, via alle finali. Facciamo prima però un passo indietro e scopriamo cos’è successo ieri sera, nelle semifinali del torneo Open.

GENOVALEX – SANCI 3-7: Rossetti&Co sono un diesel e scattano alla distanza. SanCi e Lex partono un po’ col freno a mano tirato. D’altra parte la posta in palio è altissima e le due squadre non ci stanno a scoprire il fianco agli attacchi degli avversari e così, per vedere la prima rete, bisogna attendere ben oltre la metà del primo tempo ma ne vale decisamente la pena. Il portiere Rivera con le mani lancia lungo e pesca Cammaroto nel cuore dell’area del SanCi. La posizione è piuttosto decentrata ma lui si inventa comunque una sforbiciata volante di prima intenzione, ad altissimo tasso di difficoltà e infila la porta di Traverso per l’1-0 Lex. La risposta del SanCi arriva poco dopo con la rete di Roman Stefanzl che sfrutta a dovere un assist di petto di Rossetti e fa 1-1. Nella ripresa, Stefanzl e Rossetti si scambiano i ruoli: stavolta è il centrocampista della Praese a fare da assistman ed è il “Killer” a mettere in rete il sorpasso biancoceleste. La Lex però non ci sta e così ci pensa Edo Grosso a riportare avanti gli avvocati. Prima al 6′ insacca il gol che vale il 2-2 poi, sfruttando un calcio di rigore assegnato per un’indecisione del portiere Traverso, riporta in vantaggio i suoi. L’errore commesso ha però l’effetto di un tonico per Traverso che, da quel momento in poi, diventa il grande protagonista della gara, sfoderando almeno 5 parate fantastiche su altrettante conclusioni di Brema, Cammaroto, Righetti e Grosso. Intanto Rossetti firma il 3-3 al 9′ e Fili piazza il nuovo sorpasso del SanCi. Al 12′ anche Omar Rizqaoui mette il proprio nome sul tabellino del match, siglando la rete che di fatto mette le ali alla formazione biancoceleste, permettendole di chiudere sul 5-3 il secondo tempo. Nella terza ed ultima frazione, Rossetti fa subito capire la musica agli avversari e, già al 1′, allunga ancora per il SanCi: 6-3. La Genova Lex prova a rifarsi sotto ma – come detto – trova sulla sua strada un Traverso in forma sfavillante e così anche l’ultimo gol è di marca SanCi, con Stefanzl che firma la doppietta personale per il definitivo 7-3 che vale la finalissima.

AVEGNO – EQUIPE ROMAGNA 7-6: sorpassi e controsorpassi, alla fine serve l’extratime. Per queste semifinali, si è deciso di adottare il timing ufficiale del beach soccer con tre tempi da 12′ ciascuno e un eventuale supplementare di 3′ in caso di parità, prima dei calci di rigore. E per Avegno-Equipe Romagna è stato necessario proprio ricorrere a questo extratime per stabilire chi avrebbe dovuto contendere la vittoria finale al SanCi, già qualificato. Ma andiamo con ordine. Partono con lo sprint i ragazzi dell’Avegno e capitan Oliviero insacca il vantaggio dopo appena 3′ di gioco. Gli risponde per le rime il compagno di squadra Sighieri che all’8′ pareggia di nuovo i conti. L’Equipe Romagna a questo punto ingrana la marcia alta,anzi, la “marcia Ramenghi”: l’ex-Genova Calcio piazza un uno-due da paura che manda l’Equipe al riposo sul doppio vantaggio. Nella ripresa però l’Avegno accorcia subito le distanze, rifacendosi sotto grazie alla rete di Franceschini. La partita si gioca punto su punto, gli animi si surriscaldano un po’ e le proteste si fanno anche un po’ eccessive, tanto che gli arbitri hanno il loro bel da fare a tenere sotto controllo il match, dovendo ricorrere anche ai cartellini. Mattia Memoli intanto firma il nuovo +2 per l’Equipe ma Brunelli riporta in scia l’Avegno poco prima del secondo intervallo. L’ultima frazione si apre quindi sul 4-3 per l’Equipe e si rivela quasi subito un vero concentrato di emozioni. Al 7′ arriva il pareggio di Franceschini, con Ramenghi (grandissima prova la sua!) che riporta avanti l’Equipe solo un minuto dopo. Mattiucci firma il 5-5 e Brunelli mette la freccia per l’Avegno, che per la prima volta si ritrova a guidare il punteggio dopo l’1-0 iniziale. E mancano 2′ al fischio finale. Un contestatissimo rigore per un fallo di mano, a meno di 60 secondi dalla fine, permette a Sighieri di andare dal dischetto e firmare così il 6-6 che manda tutti al supplementare. Qui, nemmeno il tempo di accomodarsi in tribuna, che Cocurullo gioca un brutto scherzo al proprio capitano nella Rivarolese, infilando la punizione che fulmina Lusardi per il 7-6 che manda in finale l’Avegno.

Oggi, come detto, calerà il sipario su questa 5ª edizione della Liguria Beach Soccer Cup. Ecco il programma della giornata: dalle 9.30, via alle fasi a gironi del Memorial “Giovinazzo” con le gare degli Under 16 e degli Under 12. Alle 15.30, invece, si passerà alle seconda fase che qualificherà le vincenti alle finali della sera. Alle 17.30 infatti finale 5-6 posto U12 e a seguire, una dietro l’altra, finale 3-4 posto U12, finale 3-4 posto U16, finale 3-4 posto del Torneo Open fra Equipe Romagna e Genova Lex (intorno alle 19), finale 1-2 posto U12 (intorno alle 19.30), finale 1-2 posto U16 (verso le 20). Alle 20.30 circa avranno luogo le premiazioni del Memorial “Giovinazzo”, prima di accendere riflettori e telecamere sulla finalissima di questa 5ª edizione della Liguria Beach Soccer Cup. Alle 21.30 scenderanno in campo Avegno e SanCi per un match che promette scintille.

Non potete mancare, stasera, alla Valle Scrivia Beach Arena. Ma se proprio non potrete esserci, seguite la diretta delle finali sulla pagina Facebook di Dilettantissimo che, dalle 19, vi trasmetterà la voglia di rivincita dei protagonisti della finale di consolazione del torneo Open fra Equipe Romagna e Genova Lex, l’entusiasmo delle finaliste dei tornei U16 e U12 e soprattutto le emozioni della finalissima tra SanCi e Avegno.