Ha fatto scalpore, sabato pomeriggio, la larga vittoria dello ZENA al “San Giorgio” di Bavari. Avosso, fino ad allora capolista e imbattuto, sconfitto con un largo 5-1. E Zena che si avvicina alla zona play off (cui sarebbe dentro se non ci fosse stato il ricorso vinto dal Davagna).

Il presidente dello Zena Davide Messina ci racconta: <Ci tengo a fare i complimenti all’Avosso, è venuta a giocarcela,a pallone, cose che in Terza Categoria fanno due o tre squadre. Un team comunque molto temebile, noi abbiamo ottenuto il massimo di quanto espresso, in altre partite non avremmo vinto così, quando la palla vuole entrare entra…Questa è una vittoria del gruppo, non abbiamo mai mollato, le sconfitte che abbiamo subito sono state utili per capire tante cose. Una partita vinta non basta, dobbiamo dare continuità ai risultati, partita per partita ce la metteremo tutta. Noi sapevamo di non meritare questa classifica, al di là dei tre punti tolti con il Davagna. Noi cercheremo di arrivare tra le prime tre, è il nostro obiettivo. Nel girone di ritorno saremo una squadra arrembante, non abbiamo nulla da perdere, stiamo gettando le basi per la prossima stagione, sia che saremo in Terza o Seconda Categoria faremo un campionato di alto livello. Non mi piace parlare di singoli, nessuno ha giocato sotto gli altri, ma mi piacerebbe fare i complimenti al nostro capitano, ha giocato davvero molto bene. Ci tengo a ricordare i primi gol con la nostra maglia con due giovani come Luca Favre e Ricky Anzillotti, bandiere dello Zena del futuro. E complimenti al mister che ce la mette tutta per questa società e che ci spreme bene, compreso il sottoscritto, terribile vecchietto>.

Di Andrea Bazzurro