Dopo otto giornate di campionato, venne finalmente l’ora del primo punto degli spezzini del Magra Azzurri, in Eccellenza. Il club del levante ligure era incappato in una preoccupante spirale negativa, poco gioco e sette sconfitte consecutive. Le eccellenti partenze nel mercato estivo, l’addio di Marselli in panchina a giugno, avevano fatto il resto. Ma nonostante questo, la compagine spezzina non è affatto malvagia, in primis in avanti, dove spicca l’estro di un ’97 dal grande avvenire, il centravanti Gianni, autore alla prima di campionato di un gol da fantascienza contro la Voltrese al “San Carlo”. E poi Jacopo Antonelli, Davide Antonelli, Conedera, il difensore centrale Michi (in procinto quest’estate di andare al Rapallo) e Nuti. Giocatori di categoria.
I segnali di riscossa, dopo il cambio in panchina, erano arrivati domenica 23 ottobre nella partita con la prima della classe Albissola, sconfitta per 3-1, ma giocando ad armi pari o quasi. Ieri è arrivato il primo punto con il pareggio casalingo con la forte matricola Rivarolese.