Il MARASSI piange la scomparsa di ROBERTINO RABAGLIATI.

Primo tifoso e dirigente del team Rosanero, ROBERTINO considerava la società come la sua seconda famiglia. Spesso lo si vedeva in giro  per il quartiere  con la tuta sociale a dimostrazione di quanto fosse legato a questi colori e di quanto fosse orgoglioso di fare parte del MARASSI CALCIO.

Lo storico dirigente e presidente onorario del MARASSI FULVIO TRABACE dice:

“Sono a pezzi. Ho un legame profondo che mi avvicina a ROBERTINO. L’ho adottato tanti anni fa. ROBERTINO entró in punta di piedi al Marassi e presto la società diventò la sua ragione di vita e in breve tempo la sua seconda famiglia.
È un pezzo di storia e un pezzo di cuore che va via così senza un perché senza una avvisaglia, in maniera improvvisa.”

FULVIO TRABACE fa fatica a proseguire la commozione lo blocca per qualche minuto. Poi prosegue dicendo:

“Siamo profondamente addolorati ROBERTINO ti entrava subito nel cuore. Il Presidente del MARASSI PERPIGNANO, che solo da pochi mesi aveva conosciuto ROBERTINO, come gli ho comunicato la triste notizia piangeva come un bambino tanto da non riuscire a proseguire la conversazione con me. Ieri sera eravamo preoccupati al campo perché non c’era, lui come dirigente era sempre presente ad ogni allenamento, e il fatto di non vederlo era un fatto insolito.
Pensavamo a un malessere di stagione perché aveva mandato i suoi proverbiali SMS in mattinata.
Invece un malore improvviso ha portato via un pezzo della nostra realtà e della nostra storia.
A comunicarci il triste evento è stato il fratello di ROBERTINO questa mattina.”

Dopo un’altra lunga pausa di riflessione TRABACE conclude dicendo:

“Non esiste, siamo profondamente addolorati e faremo di tutto per ricordarlo come merita. ROBERTINO continuerà a vivere con noi nei nostri cuori e nelle nostre menti”

 

 

 

Ciao ROBERTINO questa immagine fa capire il tuo amore per questa società