MARASSI, REPETTI: “Stiamo trovando continuità”
Dopo la vittoria in trasferta del MARASSI, poker contro il Rapid Nozarego, sta dando sicurezza al gruppo guidato dall’allenatore dei rosanero MASSIMO REPETTI che dice:
“Partiamo dicendo che non è solo merito dell’allentore, ma anche di un gruppo che è completo in ogni reparto dove chi entra fa bene come quello che esce. Oggi in teoria mancavano quattro giocatori e la squadra ha giocato e vinto per 4-0.  A mio modo di vedere l’allenatore bravo è quello che fa meno danni. La cosa più difficile è stata quella di conoscerci, 4 o 5 giocatori ex Marassi 4 o 5 dal Sat’Olcese altri dal Bargagli, tutti buoni giocatori ma che non avevano mai giocato assieme. Adesso si inizia a intravedere qualcosa e sicuramente i risultati aiutano a fare ulteriori sacrifici. Stiamo avendo continuità nei risultati, ma guai a pensare che siamo a posto così. Il campionato di prima categoria è strano, bisogna barcamenarsi nelle posizioni di vertice, ma il vero strappo lo si vede da febbraio in poi e solitamente la squadra che va in fuga in quel momento difficilmente viene ripresa. Non è un caso che gli ultimi due campionati siano stati vinti da MIGNANEGO e SANTOLCESE due buone squadre, ma nessuna delle due partita per vincere il campionato.
e allora qui bisogna aggiungere che i nomi e le doti tecniche non servono se non ci si cala in questa realtà dove giocare con la presunzione di essere i più bravi ti porta inevitabilmente a vedere vincere altri che magari hanno meno doti tecniche, ma più fame di vittoria.
Poi ci sono anche altre squadre come la PRAESE che hanno un organico fortissimo composto da giocatori di categoria superiore molti ex Ronchese che sono scesi di categoria con la testa giusta, ma abbiamo anche TORRIGLIA, COGOLETO, BARGAGLI SAN SIRO, OLIMPIC squadre attrezzate e che possono tranquillamente vincere con chiunque. In generale non esistono partite facili in questo girone, l’insidia è sempre dietro l’angolo se si prende sottogamba l’avversario”