Mai come quest’anno il calcio mercato in Liguria,  livello di dilettanti, impazza.
Il baby portiere Ferrada, ex Lavagnese e Sestrese, pare appetito da un team toscano di Lega Pro (per un provino). Alla Sestrese mister Podestà ha diramato una prima lista di 14 confermati in vista della prossima stagione. In val Bormida il Bragno annuncia il super bomber Cerato, ex, tra le altre, della Veloce.  Restando nel savonese, clamorosa la decisione dello storico patron del Città di Finale Pamparino (ha avuto una vita l’ex mister dell’Albenga, Zanardini, come allenatore). Proprio nell’anno del ritorno in serie D dei fratelli maggiori del Finale, ecco la decisione di interrompere con il calcio in federazione.
Nel genovesato, la Ronchese annuncia la punta Paul Tacchino, classe 1982. Il Torriglia replica con l’ex Molassana Perino (clsse 1984), al quale è stata formulata una offerta irrinunciabile per la categoria. Arriva da due buone stagioni al Little Club G. Mora (Gessi Adamoli del Little Club sottolinea: <Saluto un grande combattente, protagonista di due straordinarie salvezze. Un uomo vero!>).
Il Mignanego è scatenato: dopo Deodato e Ghiglino, ecco Traverso e Savaia. Il Sori non si ferma a Cagliani ed è vicino a Callero e Savona. Il Sant’Olcese ha messo nel mirino gli ex Pontex il Torchio Da Ronch e Stradi, infine la Burlando è vicina ad Alex Sanna.