Alla vigilia della partita più importante della storia del PONTEX IL TORCHIO, il veterano mister Puggia, una vita alla Fulgor, dà la carica ai granata dopo la straordinaria impresa di domenica mattina, quando il club polceverasco ha liquidato con un secco 0-2 in trasferta il forte e favorito Via dell’Acciaio di mister Pecoraro. Ecco le sue parole:

<La nostra è stata una stagione in crescendo. Nelle prime otto giornate avevamo racimolato appena 5 punti, ma poi i nostri 9 giovani in rosa, tra cui i ’96 ed i ’97 sono cresciuti tantissimo e sono stati aiutati dai vecchi della rosa. Abbiamo raggiunto un traguardo che nemmeno noi speravamo, poi è chiaro che nei play off sono tutte gare secche e quindi fanno storia a sè. Gare che noi dobbiamo sempre vincere perchè ci siamo piazzati indietro in classifica rispetto alle altre. Domenica abbiamo fatto la partita perfetta, sotto tutti i punti di vista. Tecnicamente, sulla carta, il Via dell’Acciaio è più forte di noi. Ora affronteremo una Campese che è super attrezzata. Ma andremo a giocarcela senza fasciarci la testa. Anzi, se dovessimo disgraziatamente perderla, festeggeremo lo stesso per gli ottimi risultati raggiunti in questa stagione e per la crescita costante dei nostri ragazzi. In prospettiva abbiamo senza dubbio una squadra che può dire la sua nel campionato, perchè questi giovani hanno un anno di esperienza in più e i vecchi saranno ancora più forti sotto tutti gli aspetti. A Pontedecimo il grande calcio manca da tanti anni, sarebbe davvero un onore fare una categoria come la Promozione con tutte le problematiche che potrebbero nascere a livello economico e di logistica. Noi ci proveremo andando a vincere con la forte Campese>.