All’indomani della matematica salvezza, MAURO FOPPIANO, allenatore del MOCONESI traccia un bilancio stagionale e dice:

“Questa è stata una stagione straordinariamente esaltante perché pur tra mille difficoltà dovute anche al momento di crisi economica che sta attraversando la valle e con notevoli sacrifici societari, abbiamo centrato la finale di coppa e una salvezza comunque mai messa in discussione giocando un gran calcio.
Ringrazio la mia società sempre presente in ogni momento ed i miei giocatori che sono stati esemplari ed hanno dato il 100% durante tutta la stagione, ed infine il mio staff che ha dimostrato grande professionalità. Nei prossimi giorni mi godrò il momento pensando a cosa fare per la prossima stagione”.

A questo punto ci viene spontanea la domanda: “Belle parole di stima verso la società che a noi sembrano più dolci parole di addio. Quale sarà il tuo futuro?”

“Per rimanere in questo campionato bisogna programmare tutto e bene altrimenti per noi diventeraà difficilissimo riconfermarsi. Sicuramente dopo un anno così esaltante ho la necessità di avere dei punti fermi dai quali ripartire: Mosto, Garrasi ed altri devono essere il punto da cui ripartire. Per rimanere conpetitivi non bisogna snaturare questo gruppo fantastico. In settimana parlerò con la società e finora non ho deciso ancora niente anche se ho avuto diverse offerte molto stimolanti. Non ne faccio una questione di categoria, ma di programmazione. In questo momento posso sicuramente dire che il Moconesi è nel mio cuore, però io sono ambizioso. Concludo dicendo che quello che abbiamo fatto tutti insieme in questi 3 anni e qualcosa di STRAORDINARIO.”