Nella foto Marco Lemus (portiere Ecuador) e Maurizio Peruzzo (responsabile della squadra  e sponsor con Bar Europeo)

MUNDIALITO: ieri sera si sono svolte le due finali del torneo che ha fatto parlare molto di se per pubblico presente e qualità di giocatori in campo. La formula, come di consueto, prevedeva che ogni squadra scegliesse una nazione per definire il nome della squadra, l’organizzazione provvedeva a far avere la divisa della nazione scelta con il nome dello sponsor, potevano giocare giocatori di qualsiasi categoria, tanto che nell’Argenitina militava un calciatore in rosa in una squadra di Serie B. La classifica finale è stata la seguente:

1º ECUADOR, 2ª SPAGNA, 3ª ARGENTINA, 4ª TUNISIA.

Le immagini delle finali e delle relative interviste ai protagonisti andranno in onda su: TeleNord canale 13 del digitale terreste: domenica ore 19.29 – replica 24.02
Liguria TV canale 88 del digitale terrestre domenica ore 20.35 – replica lunedì ore 21.34

Ma torniamo alle finali di ieri sera: pirotecnica quella che ha visto giocare contro ARGENTINA TUNISIA, le due squadre non avevano più niente da dire a questa manifestazione se non ricevere il premio più prezioso. Ha vinto l’Argentina che si è classificata al 3º posto, la 4ª posizione è andata ovviamente alla TUNISIA.

Nella finale 1º-2º posto ha vinto l’ECUADOR per 3-0. Andata subito in vantaggio con BETANCOURT, la squadra sudamericana ha subito la reazione della Spagna che non si è concretizzata in gol poiché i tiri di Sighieri e Anselmi hanno terminato la loro corsa sulla traversa. L’ECUADOR ha quindi segnato il secondo gol con BARRERA ANGEL, e da lì in poi ha dato spettacolo con giocate ad effetto destinate più alla platea che per mettere al sicuro il risultato tanto che l’allenatore ha dovuto riprendere a più riprese i suoi giocatori che si esaltavano in finezze tecniche. I rimbotti sono stati subito presi in considerazione dai giocatori che, ancora con BARRERA ANGEL, mettevano in cassaforte risultato e trofeo. La gara finirà 3-0, a vincere sono stati coloro che lo hanno meritato  giocando un bel calcio pulito, tanto da vincere anche la coppa disciplina, per essere stata la squadra che ha subito zero ammonizioni e zero espulsioni nel corso del torneo.

Gli altri premi sono andati a:

LUCA RIVERA (Tunisia) Miglior portiere

NICOLÓ MARTINO (Argentina) Capocannoniere con 11 reti.

NICOLÓ DAMIANI (Argentina) miglior giocatore

1º – 2º posto

ECUADOR – SPAGNA: 3-0
(Betancourt, Barrera Angel 2)
ECUADOR:
1 Lemus, 2 Reyes, 3 Carreno, 4 Vera Alvarado, 5 Moreno Roberto, 6 Jauch, 7 Barrera, 8 Saverio Anderson, 9 Moreno Alex, 10 Neira, 11 Vera Angulo, 17 Betancourt.
SPAGNA:
1 Corallo Francesco, 2 Lombardo, 3 Sanna Christian, 4 Perazzo, 5 Iacopino, 6 Corallo Luca, 7 Merialdo Federico, 9 Raiola Stefano, 10 Sighieri, 11 Anselmi.

3º – 4º posto

ARGENTINA – TUNISIA 8-7 (
ARGENTINA:
1 Nava, 2 Brusacà, 3 Damiani, 4 Valle Federico, 5 Garibaldi, 6 Bottino, 7 Mortari, 8 Parodi, 9 Martino Nicolò, 10 Marrale Oscar.
TUNISIA:
1 Rivera, 2 Blondet, 3 Moro, 4 Di Somma, 5 De Vecchi, 6 Cannella, 7 Costantino, 8 Carlevaro, 9 Minardi, 10 De Vecchi, 11 Akkari.