Serviva una vittoria alla Cdm Genova sul campo del San Giusto, per restare in scia alla capolista Olimpia Regium, impegnata in casa contro la Cenerentola Elba 97. Gli emiliani hanno infatti vinto per 8-0 ma la squadra di Stefano Pinto ha saputo rispondere per le rime, battendo a domicilio i pratesi per 4-1.

In Toscana, la Cdm parte fortissimo e dopo appena un minuto passa in vantaggio con Mazzariol. Il raddoppio porta la firma di Ortisi e le due squadre vanno al riposo sul doppio vantaggio Genova. In avvio di ripresa, però, l’autorete sfortunata di De Jesus riporta il San Giusto in partita ma è solo un fuoco di paglia perché, qualche secondo dopo, arriva il tris di Offidani che, di fatto, ristabilisce le distanze. A calare il poker finale ci pensa di nuovo Ortisi. Gli ultimi minuti, poi, sono solo di gestione, in attesa del fischio finale.

«Abbiamo fatto tutto noi – commenta un sereno Stefano Pinto nell’immediato dopopartita – A inizio secondo tempo ci siamo anche fatti l’autorete che poteva riaprire il discorso ma siamo stati bravissimi a segnare subito e a tornare avanti di due reti, poi abbiamo controllato la gara abbastanza agevolmente. Forse potevamo fare un po’ meglio, questo sì, ma va anche detto che abbiamo giocato su un campo grande, al quale noi non siamo proprio abituati e loro sono una squadra molto fisica, tosta, che ci ha aggrediti, creandoci anche qualche difficoltà. Ci è mancata anche oggi un po’ più di concretezza sotto porta, perché queste partite puoi e devi chiuderle prima. Comunque, alla fine, ci prendiamo questi tre punti preziosi e ci prepariamo al meglio allo scontro diretto di sabato prossimo contro l’Olimpia Regium».