IL PROGETTO ATLETICO SBARCA IN SECONDA CATEGORIA

La scuola calcio del ponente genovese è pronta al primo ‘campionato dei grandi’ della sua storia, in pieno stile Progetto Atletico

Era in programma da tanto, addrittura fin dal giorno della prima stagione – ormai 4 anni fa – , ma adesso diventerà realtà: il settore giovanile del PROGETTO ATLETICO con un anno di anticipo rispetto alla programmazione scientificamente portata avanti in queste stagioni avrà una prima squadra e inizierà la sua avventura tra i grandi direttamente dalla Seconda Categoria.

PROGETTO ATLETICO nasce da due filoni fondamentali: il ritiro per giocatori svincolati che da 10 anni è un appuntamento fisso delle estati calcistiche genovesi, e i summer city camp dedicati ai bambini, iniziativa nata qualche anno dopo rispetto al ritiro dei grandi ma che dall’embrione della quale ha portato alla nascita di un settore giovanile che in sole 4 stagioni è diventata una realtà concreta del ponente genovese.

Il Très d’union è la figura di Cristiano Francomacaro, ideatore di entrambe le iniziative e promotore dell’idea alla base di Progetto Atletico, il braccio è una dirigenza giovane e con idee innovative in fatto di scuola calcio, il risultato una struttura che è cresciuta esponenzialmente negli anni.

Basti pensare che dalla trentina abbondante del primo anno ad ora i tesserati si settore giovanile sforano abbondantemente le 100 unità.

Uno dei punti focali della crescita del settore giovanile era la creazione di una prima squadra, il tempo prestabilito il primo quinquennio di attività (ovvero il tempo necessario per la leva ‘più grande’ (2003) di entrare in ottica prima squadra).

La presidentessa Katia Castellana ha però bruciato le tappe grazie alla collaborazione con l’Avosso Calcio: è nata una fusione che allo stesso tempo consentirà alla storica società della Valle Scrivia di continuare l’attività e al neo-nato settore giovanile di offrire un futuro a quei tesserati che hanno sposato la causa per ormai la quinta stagione consecutiva.

Rimarrà A.S.D. PROGETTO ATLETICO la denominazione ufficiale di questa nuova realtà che ha confermato lo zoccolo duro della formazione valligiana sia in termini tecnici che dirigenziali. Apporterà anche l’esperienza e l’innovazione del metodo Progetto Atletico anche nel calcio dei grandi, in attesa di vedere i ragazzi cresciuti nel settore giovanile calcare i campi di categoria.

Grandi novità, quindi, non solo in termini tecnici. Il metodo Progetto Atletico, perchè di questo di parla, assiste i propri tesserati a 360°, non solo sul campo ma anche fuori con professionisti al servizio degli atleti. Podologi, psicomotricisti e persino docenti di P.N.L. per quel che riguarda il supporto medico, ma anche artigiani per quel che riguarda il materiale tecnico.

Una scuola di vita e di sport atta a preparare il bambino prima a muoversi nei vari ambiti della vita, poi in quelli dello sport, sia esso il calcio o qualsiasi altra disciplina. Un’educazione allo sport vera e proprio certificata dai numeri in costante crescita che hanno caratterizzato i primi anni di attività.

La novità della prima squadra darà grande spinta e grande lustro a una piccola realtà che vuole diventare grande. La prima squadra verrà affidata alla guida tecnica di Mauro Cinacchio, detto ‘Van Gaal’, e alle spalle di essa è stato eseguito un potenziamento societario per garantire un futuro solido e concreto a tutto il settore giovanile.

Confermatissima la presidentessa Katia Castellana, detta ‘il Generale’, confermato anche ‘il Professor’ Simone Maggi in qualità di vice presidente, il nome nuovo è quello del Direttore Generale Paolo Adamo con mansioni legate sia alla prima squadra sia al Settore Giovanile.

Si sta lavorando alacremente per inserire la nuova figura del Direttore Sportivo, e il nome potrebbe essere clamoroso, e per mettere gli ultimi tasselli alla prima squadra la cui ossatura è già di per sé ottima, grazie al lavoro svolto dallo staff dell’Avosso in questi anni.

Work in progress, quindi, ma nemmeno tanto, viste le conoscenze e il buon operato sui campi potrebbero essere importanti i nomi che entreranno a far parte di quella che è sempre stata e continuerà ad essere una grande famiglia. Per i prossimi aggiornamenti vi rimandiamo ai canali social, da sempre il punto di forza di Progetto Atletico, perchè la propaganda di Katia Castellana e il suo staff è sempre stata fatta grazie al concetto del ‘passa-parola’, senza ‘rubare quote ad altre società’ né tantomeno puntare su ‘allenatori con dote’, ma solo esprimendo pubblicamente le proprie idee e accogliendo qualsiasi persona interessata a saperne di più. Per chi ne voglia sapere di più, allora, i canali sono il sito www.progettoatletico.it e la pagina facebook www.facebook.com/progettoatletico, su cui a breve avrete tutte le news riguardanti l’ennesima grande avventura che inizierà: la seconda categoria!