Partito alla grande, il Serra Riccò quest’anno punta con decisione a confermarsi fra le protagoniste del girone B di Promo. Dopo la sconfitta all’esordio in casa del Baiardo, la banda di Nicola Spissu ha ingranato la marcia giusta e ora, dopo tre vittorie di fila, sembra aver acquisito l’abbrivio necessario per navigare stabilmente nelle zone nobili della classifica.

«Abbiamo iniziato molto bene – conferma anche il capitano dei gialloblù, Augusto Ronco – anche meglio di quanto fosse lecito immaginarsi. Domenica abbiamo vinto 4-0 contro un Little Club che probabilmente non meritava una sconfitta così pesante ma sono almeno due o tre domeniche che giochiamo davvero molto bene e, di conseguenza, i risultati vengono».

Adesso che il Serra Riccò si è conquistato la testa della classifica, però, arriva un ciclo davvero impegnativo: si comincia domenica in casa della Goliardica, poi al “Negrotto” salirà l’Athletic Club, per chiudere con la trasferta spezzina in casa del Forza e Coraggio. «Si tratta di un ciclo difficile – prosegue capitan Ronco – ma dal quale probabilmente capiremo anche le nostre reali potenzialità. Siamo in un momento positivo, siamo convinti dei nostri mezzi ed anche i nostri tanti giovani stanno rendendo al meglio».

Cos’è cambiato però rispetto allo scorso anno, quando la partenza fu decisamente meno brillante? «Non saprei dire, visto che la squadra è praticamente la stessa. Forse proprio l’aver iniziato bene ci ha dato la giusta carica. C’è poi il fatto che l’allenatore ha potuto fare l’intera preparazione con noi fin dall’inizio e poi ci aggiungerei anche un pizzico di fortuna, sebbene quello che abbiamo conquistato finora ce lo siamo tutto meritato sul campo».