Proficuo incontro questa mattina tra l’assessore regionale allo sport Ilaria Cavo nella foto copertina e Giulio Ivaldi, presidente del comitato ligure della Lega Dilettanti, che era accompagnato da alcuni presidenti di società. Sul tappeto quella che in questo momento è la criticità maggiore del calcio dilettantistico della nostra regione: il rifacimento di almeno una cinquantina di campi in erba sintetica che ormai sono arrivati ad esaurimento e devono essere rifatti.

Il calcio ligure avrà la possibilità di accedere al Fondo Strategico voluto dal presidente regionale Toti che prevede per il 2017 uno stanziamento complessivo di 2 milioni di euro con l’obiettivo di riqualificazione dell’impiantistica sportiva attraverso la garanzia al credito per le associazioni sportive e finanziamenti per investimenti strategici. In pratica si tratta di un fondo che permette di attivare dei mutui senza che i dirigenti delle società si debbano esporre in prima persona: “Non ci sembra giusto che un presidente per rifare un campo debba mettere la sua casa come garanzia”, ha sottolineato l’assessore Cavo.

Il prossimo passaggio del pool creato da Ivaldi per cercare di dare una risposta concreta al problemi campi, sarà quello di sensibilizzare sull’argomento anche il Comune di Genova. E nei prossimi giorni è in programma un incontro col vice sindaco Bernini