Rivarolese – Finale la super sfida vista da FRESIA e CAVERZAN

Domenica prossima Rivarolese e Finale si incontreranno per la 4^ giornata di campionato in una sfida che sa tanto di big match.
Non è un mistero che entrambe le squadre abbiano velleità importanti per questo campionato, ma non sono le uniche, Abbiamo sentito i due Mister che sono consapevoli delle aspettative dei tifosi e degli avversari:
FRESIA:

questo è un campionato livellato verso l’alto. Vedo Finale e Imperia un gradino sopra la mia Rivarolese che più o meno ha i valori di Vado, Genova Calcio Pietra Ligure, Cairese, e Valdivara che è partito con il freno a mano tirato, ma che ha un organico eccellente, senza contare che ci sono mine vaganti che possono vincere e perdere con chiunque come Busalla che ha l’’orgasnico dello scorso anno con Lo Bascio e Sardu in più che sono due giocatori importanti e il Rapallo. Il Ventimiglia squadra ostica contro la quale è difficile fare risultato positivo specialmente quando gioca tra le mura amiche. Anche le neopromosse Alassio e Baiardo sono tutt’altro che formazioni materasso e i fanalini di coda Sammargheritese e Molassana, che abbiamo già incontrato, sono compagini che ci hanno messo in seria difficoltà. Tornando al Finale ribadisco che è una squadra eccezionale che ha mantenuto una decina di giocatori che hanno giocato in serie D lo scorso campionato, affiancati da giovani di ottimo livello anche se alcuni abbracciano la categoria per la prima volta, non a caso a centrocampo, che è il cuore di una squadra, schiera due giovani che giocano come dei vecchi. Anche i risultati dicono questo poiché vincere con il Valdivara in trasferta e con il Vado non è scontato cosi come battere il Baiardo per 4-0. E’ una squadra che segna molto (7 gol in 3 partite) e non subisce, infatti la loro difesa non ha preso neppure una rete in campionato, vuol dire che hanno equilibrio e sono sempre pericolosi. Capra è sicuramente la loro stella è un giocatore che da solo sposta gli equilibri e lo dico con cognizione di causa perchè l’ho allenato a Vado vincendo il campionato. Ma il il Finale ha altri giocatori importanti del calibro di: Vittori, Scalia, Porta, Basso, Ferrara tutti in grado di fare la differenza, poi come ho detto sono stati bravi a prendere diversi giovani di ottimo livello.

Anche CAVERZAN è sulla stessa lunghezza d’onda:

Andrea Caverzan

Andrea Caverzan

“Ogni squadra in Eccellenza ha i suoi giocatori importanti che sono in grado di vincere la partita da soli. La Rivarolese ha Mura, Sighieri, hanno preso Ymeri in mezzo al campo, oltre ad avere altri giocatori fortissimi che da diversi anni sono in rosa e fanno sempre bene. E’ una squadra dove non hanno avuto la necessita di rodare il telaio di gioco perchè, come ho detto, si conoscono e giocano assieme da qualche anno. Mi ha dato fastidio che le nostre vittorie siano passate sotto traccia quasi fossimo la schiacciasassi del campionato. Nessuno dice che abbiamo introdotto 15 elementi nuovi tutti giovani nessuno dice che del FInale che ha giocato in. Serie D è rimasto poco, nessuno dice che ogni domenica finiamo la gara con 4 o 5 fuoriquota in campo. Non è facile vincere contro Vado, Valdivara e Baiardo, passare il turno di Coppa Italia in un girone di ferro, con una squadra molto giovane e non collaudata.
Mi è dispiaciuto che non si sia notato che ho diversi giovani esordienti in categoria, nessuno ha elogiato i miei ragazzi o la dirigenza che tramite il DS Peluffo hanno fatto arrivare giovani calciatori che non conoscevo, ma che hanno qualità.da vendere. A me piace molto lavorare con i giovani, mi piace vederli crescere, portare in ognuno di loro qualcosa di mio, delle mie esperienze vissute da calciatore, mi piace essere il punto di riferimento per la loro crescita.
Non è un caso che a Ventimiglia allenassi, contemporaneamente, Allievi e 1^ squadra un anno e Juniores e 1^ squadra l’anno successsivo.
Detto questo non mi nascondo la squadra è forte lotterà per vincere il campionato, ma è nella mia mentalità anche a Ventimiglia la pensavo così.
Concordo con Fresia nel dire che questo è un campionato livellato e che non ci sono partite facili. In ogni squadra trovi il top player che può risolverti la partita in ogni istante: Bertuccelli al Valdivara, Costantini e Castagna all’Imperia, Parodi e Aurelio al Vado, Zunino al Pietra Ligure, Alessi e Saviozzi alla Cairese, Ilardo Alla Genova Calcio, Battaglia e Venturelli al Baiardo, Rossi all’Albenga, Lunghi e Matteo Rossi al Rapallo, del Ventimiglia dovrei è un po’ di nomi, insomma in ogni squadra ci sono elementi importanti.

Parlando della gara di domenica entrambi gli allenatori convergono che cade al momento giusto:

FRESIA:


“E’ una partita importante che arriva alla quarta giornata. Questo ci da la possibilità di affrontare questa partita senza particolari pressioni una vittoria non ci farebbe diventare l’ammazza campionato, una sconfitta non pregiudicherebbe le nostre ambizioni visto che rimarrebbero 26 giornate di campionato per recuperare. Lo scorso campionato ricordo che la Fezzanese non partì benissimo, ma poi vinse il campionato aggiustando gli equilibri strada facendo. Sicuramente sarà una partita da vedere e molto interessante. Loro sono un ottimo organico con un allenatore che cerca sempre di giocare a calcio. Pronostico? Per me è una gara da 1-X-2 ogni risultato è possibile.

CAVERZAN:


“Una gara importante, ma non fondamentale . Un bel banco di prova per i miei ragazzi. Qualsiasi risultato non pregiudicherebbe nulla perché il campionato è solo agli inizi. Di sicuro so che sarà una partita di calcio. La Rivarolese ha un mister che da identità alle proprie squadre e che fa giocare a calcio. Per questo dico che è un bel banco di prova.
Pronostico? E’ una partita aperta a qualsiasi risultato. Mister Fresia cosa dice? (Gli riferiamo che ha detto gara da tripla) . Anche io la penso cosi.