Anche dal calcio si può ripartire. Dopo il tragico crollo del Ponte Morandi, anche il mondo del pallone si è mosso per fare la propria parte e provare, per quanto possibile, ad alleviare le sofferenze di chi si è ritrovato, da un giorno all’altro, senza un tetto sulla testa e costretto a dormire da amici o parenti, senza sapere bene quale sarà il proprio destino.

E’ di oggi in questo senso l’annuncio della Rivarolese: la società del presidente Sighieri ha deciso di offrire l’iscrizione gratuita alla propria Scuola Calcio a tutti i giovani delle famiglie sfollate, sia per i iscritti che per tutti i possibili nuovi piccoli avvoltoi.

«L’iniziativa – scrive la società nel comunicato – rientra nel piano di aiuto e intervento a medio-lungo termine per sostenere le famiglie e regalare ai piccoli momenti di svago e serenità. La società, anche lei colpita dal catastrofico evento che ha interessato la sua zona, si unisce a tutta la comunità con un caldo abbraccio e si augura di vivere insieme a loro il centenario della sua fondazione. #RipartiamoDalCalcio #ForzaZena #VamosRiva100».