La Sammargheritese, la peggior difesa del campionato d’Eccellenza, mai successo nell’ultimo decennio, ha comunque raccolto 11 punti in classifica, un discreto bottino per la truppa di mister Camisa, falcidiata da infortuni e alla prova della Rivarolese, prossima avversaria. Il decano degli allenatori, Camisa, spiega le carte di questa prima parte stagione e sul campionato d’Eccellenza in generale.
<L’Albissola primo in classifica matricola solo sulla carta, come era del resto era preventivo. L’Imperia secondo in classifica non è tanto una sorpresa, anche l’anno scorso ha disputato un campionato importante. Però la classifica è molto corta. I nerazzurri hanno sempre disposto di una squadra molto importante. Non ho ancora affrontato il vado, si tratta di un’altra realtà che punta in alto, assieme a Genova Calcio e Ventimiglia per fare campionato d’alta classifica. Tra venti giorni si apre il mercato e potrebbe cambiare qualcosa. Noi? Cerchiamo di salvarsi, la realtà dei fatti è questa, tutti gli anni perdiamo dei pezzi e facciam giocare i giovani. Quest’anno campionato molto equilibrato. Mantenere la classifica degli altri anni non sarà facile. All’inizio della stagione parecchie problematiche, giocatori importanti che hanno condizione non ottimale, da un mese ho perso due ’98, Raggio e Cagnazzo, che sono fuori. Di Carlo era quasi un anno fuori, si è sposato, ed è normale che fosse indietro. Altri vecchi con qualche acciacco, poi Carbone che è arrivato a fine agosto poiché lavorava. Non è mai facile ripetersi nei campionati. Domenica contro la forte Rivarolese siamo senza Ilardo, l’anno scorso con la pubalgia, che ha uno stiramento, fuori un mese. Poi Marrale ha affaticamento muscolare, si è allenato poco, vediamo se rischiarlo o meno>.