La Sanremese sembra intenzionata a confermare quanto affermato nei giorni scorsi, di voler cioè allestire una rosa che possa essere competitiva per il prossimo campionato 2018/19. E così, il direttore generale Giuseppe Fava ha messo a segno i primi due colpi di mercato, raggiungendo l’accordo con un portiere e un attaccante, entrambi giocatori d’esperienza.

Il primo è il portiere Marco Manis, un veterano della categoria classe ’83. Nello scorso campionato ha vestito la maglia del Samassi, nell’Eccellenza sarda, e nel recente passato è stato protagonista delle prime due stagioni in Serie D dell’Argentina. Nella sua lunga carriera, tra Eccellenza, Serie D e Serie C, ha collezionato oltre 300 presenze tra i pali vestendo anche le maglie di club prestigiosi come Olbia, Nuorese e Melfi.

Sistemata la porta, si passa all’attacco, reparto nel quale è stato ingaggiato l’attaccante classe ‘88 Michael Traini, in arrivo dal Rimini. Traini nell’ultima stagione ha segnato 9 reti con le maglie di Bustese e Rimini. In carriera ha quasi sempre militato in Serie D, arrivando a collezionare oltre 310 presenze con più di 90 gol all’attivo. Il neo attaccante matuziano può anche vantare due reti sul palcoscenico europeo con la maglia dei sammarinesi della Folgore. Nel 2015 ha segnato un gol niente meno che in Champions League contro il Pyunik e nel 2016 ha completato il suo palmares continentale firmando una rete in Europa League contro l’AEK Larnaca.