Prova sicuramente positiva per l’Ospedaletti che ieri sera ha affrontato in amichevole l’Unione Sanremo.

Anche se il risultato al momento del fischio finale è stato di 4 reti a 0 per gli avversari, l’andamento dei due tempi è da giudicare assolutamente positivo per una squadra con soli cinque allenamenti nelle gambe.

Gli Orange, completamente rinnovati, hanno bisogno di un po’ di tempo per imparare a conoscersi e assimilare gli schemi di mister Alan Carlet, anch’egli neo promosso alla guida della squadra arancio.

Venendo alla partita, il primo tempo ha visto i padroni di casa segnare due reti, quando l’Ospedaletti falliva un rigore e a bomber Espinal veniva bloccato un tiro sulla linea della porta.

Gambe fresche e i giocatori di esperienza permettono all’Ospedaletti di disputare una prima parte di gara di livello, contro una squadra, anch’essa con molti nuovi innesti, che si appresta a giocare un campionato di vertice in serie D.

Nel secondo tempo Carlet, affiancato da Paolo Lamberti e Ivano Teti in panchina, ha schierato ben 7 under contemporaneamente. La differenza con i padroni di casa si è fatta sentire, ma alla fine sono arrivate soltanto altri due gol per i biancazzurri.

Nota positiva per tutti, con particolare riferimento proprio ai giovani, che hanno affrontato il match con coraggio, voglia di fare e spirito di sacrificio.

Le premesse per migliorare sul piano del gioco rispetto all’anno scorso ci sono tutte.