Visto il DECRETO MINISTERIALE uscito qualche giorno fa, dove venivano sospese tutte le manifestazioni sportive fino al 3-4 aprile 2020 è ipotizzabile, visto l’aumento notevole dei casi di contagio, che anche l’ordinamento sportivo si adegui e decida la sospensione di tutte le attività sportive fino a quella data. Il problema, come tutti voi sapete, è dovuto alla facilità con la quale si propaga il virus, che sta mettendo in ginocchio il servizio di sanità nazionale che non ha disponibili un numero di letti sufficienti a ospitare questo tipo di pazienti. Ne deriva che per poter fronteggiare i casi più critici venga utilizzata una scala di valutazione che potrebbe lasciare fuori dall’assistenza sanitaria casi particolarmente gravi, ma con poche probabilità di sopravvivenza. L’appello è SENSO CIVICO