PAOLO ZANARDI  negli ultimi tre anni ha guidato ill Segesta di Sestri Levante  portandolo dalla  3ª alla 1ª categoria.È di oggi la notizia della meritata promozione in Prima a seguito di mancate iscrizioni e ripescaggi. PAOLO ZANARDINI appena avuta l’ufficialità ci ha inviato una bellissima Lettera di ringraziamento che pubblichiamo

Tre stagioni fa presi la conduzione tecnica del Segesta precipitato nel limbo della 3*Categoria del Levante.
Mi chiamò il “patron” Tuccio Foti che con i Presidenti Lombardo prima e Paolo Riva dopo mi chiesero la “Prima” in tre anni.
Grazie a loro, al vice-pres Tony Piazza, al DS Michele Villani, al Team Manager Pino Marsiglia, ai Dirigenti Bernardello Gavarini Fazio e Vulcanile, ai collaboratori tecnici Danilo Rampone e Ale Massa, ai tifosi speciali quali Gerry e la Zia senza dimenticare gli sponsor tecnici come Claudio del Bar del Borgo, Pippo di Genova e Jose di Montebruno riuscimmo al primo tentativo a centrare la promozione in Seconda, l’anno seguente consolidammo la categoria e nell’attuale stagione, seppur adesso a metà luglio a tavolino, abbiamo ottenuto la tanto sospirata promozione in Prima, meritatissima!
Cogliendo la strepitosa notizia voglio ringraziare i veri protagonisti che alternandosi in campo hanno contribuito, chi per pochi mesi e chi per il triennio completo, a rendere fattibile il progetto “Prima”.
In ordine sparso ringrazio proprio tutti stringendoli come dopo una vittoria sul campo in un forte abbraccio, purtroppo virtuale a distanza, ma con lo stesso valore e affetto per ognuno di loro: Basta, Bernardello, Bracco(dif), Caffese, Carbone, Carniglia, Cerruti, Cesari, Cortese, De Cicco, De Lucia, Dentone, Fazzini, Figone, Formisano, Galasso, Gavarini, La Rocca, Lubiano, Marrassini, Maugeri, Migliardo, Moreno, Neri, Parma, Pellegatta, Riva Pietro e Andrea, Podestà, Pollina, Saitta, Salti, Scarpino, Stifani, Vaccaro, Vulcanile, Calvano, Di Luca, Galassi, Gandolfo Nicholas e Joseph, Gilardi Francesco e Tommaso, Konnov, Marino, Mati, Pagano, Poggi, Pop, Rapetti, Reffi, Rossi, Sanfilippo, Tripoli, Zanardi Federico e Nicolò, Godwin, Arroyo, Azzaro, Boncompagni, Bracco(att), Bruno, Casazza, Castelletti, Galvez, Giacobbe, Miggiano, Minna, Nicolini, Piana, Pipolo, Santostasi, Secci, Isiaka, Moubarak.
Il mio “Grazie” è rivolto a tutti proporzionalmente a quanto ognuno pensa di aver contribuito, sia con chi c’intendevamo ad occhi chiusi sia con chi ho avuto rapporti tumultuosi o addirittura con chi mai ne ho avuti ma … abbiamo vinto e perso insieme e soprattutto siamo stati abili nelle sconfitte a non perdere la lezione ricevuta.
In molti sanno vincere ma pochi sanno far buon uso della vittoria, ecco noi abbiamo usato le vittorie per crearne delle altre non per riporle facilmente su una mensola come soprammobili.
Il “gioiello” che ha impreziosito questo triennio è stata l’ultima vittoria, in semifinale playoff in trasferta contro la Panchina, è stata la partita perfetta in tutto anche nella preparazione settimanale, poi adesso a metà luglio è divenuta anche decisiva perché senza quell’impresa contro l’allora favorito team di Caperana non saremo qui oggi a festeggiare.
Una storia raccontata merita di essere ricordata, questa è una bella favola con un epilogo fantastico.
Ed io cosa farò adesso? .. nulla, non piango perché è finita ma sono felice perché è successo .. avanti Segesta! “