L’unica vittoria fin qui raccolta dalla Segesta in campionato viene spazzata via dalla decisione del Giudice Sportivo che, sulla scorta del reclamo presentato dai Sestieri, ha completamente ribaltato il risultato del campo a causa della squalifica non scontata da Nicolò Zanardi, comminata per somma di ammonizioni nel finale dello scorso campionato.

Il giocatore aveva preso il cartellino giallo “decisivo” proprio nell’ultima giornata di campionato e, non avendo potuto scontare la conseguente giornata di squalifica, avrebbe dovuto saltare la prima giornata di questa stagione ma, al contrario, risulta sceso in campo in ogni singola gara disputata dalla Segesta fino ad oggi.

 

La squalifica quindi non sarebbe stata scontata e perciò il Giudice Sportivo ha disposto, oltre alla sconfitta a tavolino per 0-3 ai danni della Segesta, anche il pagamento di una sanzione di 200 euro, l’inibizione fino al 7 dicembre prossimo per il dirigente accompagnatore e l’aggiunta di ulteriori due giornate di squalifica per lo stesso Zanardi, da sommarsi a quella non ancora scontata.

La buona notizia per la Segesta – se così si può dire – è che i risultati delle altre sei gare di campionato e quindi i restanti due punti conquistati finora non saranno intaccati visto che lo stesso Giudice Sportivo ha stabilito che, per le gare il cui risultato è già stato omologato, non saranno ammissibili ricorsi ulteriori.