Serie C di Calcio a 5 arrivano le sanzioni del Giudice Sportivo:

A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA di Euro 50,00 alla società ATHLETIC CLUB LIBERI. Per aver determinato un ritardo all’inizio della gara

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER OTTO GARA/E EFFETTIVA/E – BUMBACA FABIO (SANTA MARIA 2013). Al 25 s.t., con palla non a distanza di giuoco, attingeva un calciatore avversario con una testata al volto e, successivamente, quanto il giocatore colpito sin trovava a terra lo afferrava al collo e lo faceva sbattere contro il pavimento. La sanzione deve essere applicata nella misura di cui sopra, in quanto tale condotta deve reputarsi gravemente violenta. A tale valutazione concorrono sia la pericolosità del gesto sia la sua gratuità nonché la letterale aggressione fisica posta in essere dal tesserato successivamente alla testata. La somma di tali comportamenti manifesta una disposizione quanto mai distante dai valori di sportività e fair play che dovrebbero essere alla base di qualsivoglia competizione agonistica.

SQUALIFICA PER TRE GARA/E EFFETTIVA/E – BLONDET MARCO (ATHLETIC CLUB LIBERI). Ammonito al 34 s.t., alla notifica del provvedimento disciplinare rivolgeva all’arbitro espressioni gravemente ingiuriose ed irriguardose. Alla notifica dell’espulsione, reiterava ulteriori proteste.

SQUALIFICA PER DUE GARA/E EFFETTIVA/E – LIBELLO FRANCESCO (SANTA MARIA 2013), ROSSELLI LUCA (TIGULLIO CALCIO A 5),

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER DUE GARA/E – GNESI DANIELE (SANTA MARIA 2013). Al termine della gara teneva una condotta gravemente antisportiva.

BISCONTI ANDREA (TIGULLIO CALCIO A 5) Al termine della gara teneva una condotta gravemente antisportiva.