Calcio e solidarietà, il 26 maggio, al campo sportivo Mons. Sanguineti di Quarto, dov’è andato in scena il torneo amatoriale di 24 squadre di calcio a sette, vinto dal team della LIGURIA DIGITALE organizzato da We Play Football, con la collaborazione delle istituzioni del territorio genovese e della società Athletic Club Liberi. Il torneo si è svolto in un’unica giornata ed il ricavato ha aiutato la realizzazione del progetto “Tutti Insieme in Campo”dedicato a bambini autistici con la sindrome di Asperger che svolgono le loro terapie presso l’Associazione Pedagogica Philos.

Da due anni, infatti, la “We Play Football”, collabora con l’Associazione Philos attraverso il progetto “Tutti Insieme in Campo”, ideato da Simone Spinelli, ex calciatore professionista cresciuto nelle giovanili del Genoa fino ad arrivare negli anni 90 a giocare in prima squadra, e Carla Botta. L’obiettivo è di aiutare dieci bambini con sindrome di Asperger a migliorare i loro deficit motori, agendo sulla loro sfera emotiva ed emozionale, attraverso la pratica del gioco del calcio, utile anche per garantire maggiore integrazione.

La scorsa stagione, grazie all’aiuto di persone sensibili a questo argomento, l’associazione We Play Football è riuscita a realizzare un progetto sperimentale della durata di 3 mesi con tre bambini con sindrome di Asperger. A fine percorso, i risultati raggiunti sono stati ottimi e di grande soddisfazione per gli obbiettivi conseguiti nel miglioramento delle criticità presenti nei soggetti partecipanti. Oggi le richieste sono aumentate sino a raggiungere il numero di 10 bambini partecipanti. La We Play Football è attiva sul territorio genovese e nazionale, per reperire aiuti al fine di poter far fronte alle spese necessarie per concretizzare questo progetto e realizzare il sogno di questi bambini.