Loano. In merito alla richiesta di utilizzo dei campi di gioco del campo sportivo “Giorgio Ellena” di Loano nei giorni di domenica 2 e domenica 9 giugno avanzata dall’Asd Loanesi-San Francesco e divenuta di recente motivo di interesse da parte della cittadinanza, l’amministrazione comunale di Loano precisa quanto segue.
“Essendo scaduto il precedente contratto, nel mese di giugno 2018 il Comune di Loano ha bandito la gara per l’affidamento dell’impianto sportivo, nel rispetto della vigente normativa regionale sugli impianti sportivi. A conclusione dell’iter di gara, il 13 luglio 2018 la Centrale di Committenza Unica Comunale, che ha espletato la procedura di affidamento, ha assegnato la gestione dell’impianto all’Asd Loanesi-San Francesco. Poichè l’aggiudicazione diviene efficace solo dopo la verifica del possesso (da parte del vincitore) dei requisiti per la partecipazione alla gara, la Centrale di Committenza ha immediatamente attivato le verifiche previste dal Codice degli Appalti. A seguito di tali accertamenti sono state riscontrate, in capo alla stessa Asd, irregolarità tali da comportare l’esclusione dell’associazione sportiva dalla gara gara ai sensi dell’articolo 80 del Codice degli Appalti”.

“A fronte di quanto sopra, il 27 settembre 2018 il dirigente del Servizio Sport e Impianti Sportivi del Comune di Loano non ha potuto fare altro che revocare l’affidamento della gestione dell’impianto sportivo all’Asd Loanesi-San Francesco, con contestuale richiesta di rilascio dell’impianto stesso, concedendo un mese di tempo per le operazioni necessarie. A seguito di tale comunicazione, i dirigenti dell’Asd hanno presentato ricorso al Tar della Liguria richiedendo una sospensiva dei provvedimenti di revoca. Il 29 gennaio 2019 il Tar Liguria ha rigettato l’istanza, pertanto il Comune di Loano ha confermato la richiesta di rilascio dell’impianto. Contro la decisione del Tar, la Asd Loanesi-San Francesco ha presentato appello al Consiglio di Stato ribadendo la richiesta di sospensiva e di revoca dell’annullamento. Il 30 aprile 2019 il Consiglio di Stato si è pronunciato respingendo l’istanza e confermando così il corretto operare dell’amministrazione. Nei giorni successivi è stata inviata all’Asd Loanesi-San Francesco una nuova richiesta di rilascio dell’impianto sportivo con termine la fine di maggio, al fine di consentire alla “prima squadra” di concludere il campionato di calcio in corso”.
“La programmazione degli eventi del 2 e 9 giugno è stata effettuata dall’Asd nel mese di febbraio 2019 e cioè quando era da tempo in corso l’iter di rilascio dell’impianto. L’impianto non poteva essere concesso in uso ad una Asd nei confronti della quale era stata accertata, in sede giudiziaria, l’assenza dei requisiti di idoneità”, concludono dal Comune di Loano.