Da anni seguiamo il calcio dilettante ligure e quando “UNO DI NOI” riesce ad approdare nel mondo dei professionisti, non possiamo che esserne felici perché è una scheggia della nostra realtà che arriva dove ognuno di NOI avrebbe voluto arrivare nella sua infanzia. LAMIN JAWO (nella foto) capocannoniere del FINALE con 22 gol, classe 1995, molto probabilmente giocherà con il CARPI nella prossima stagione di serie B.

Dall’Eccellenza alla SerieB un salto quadruplo che proietta il ragazzo in una dimensione importante. Se si formalizzerà il passaggio spetterà a lui concretizzare il suo sogno (diventare calciatore professionista).

Partito dalla sua terra è “sbarcato”, con mille difficoltà, nel nostro paese  dove si è subito fatto notare per le sue ottime doti predatorie. Dalla Sicilia viene segnalato in Liguria dove il Vado lo ingaggia. Il suo Pigmalione (mister Buttu) viene esonerato e LAMIN a fine stagione torna nel suo paese di origine. BUTTU però a inizio campionato successivo  torna ad allenare a FINALE e il primo pensiero va a JAWO che viene contattato dal mister, con il quale aveva un rapporto straordinario. Il giocatore non ci pensa due volte. Scende dalla Serie D al campionato di Eccellenza dice di sì al FINALE e con una squadra colma di ragazzini (media età più bassa della categoria) compie l’impresa che nella cittadina rivierasca ricorderanno per sempre. Il FINALE si laurea campione e viene promosso in Serie D.

Sono passati solo due mesi e nel frattempo diversi club di Serie A  (Cagliari) e molte altre di Serie B si sono messe sulle sue tracce…

Al momento il CARPI, squadra che ha disputato la Serie A nell’ultimo campionato, retrocedendo nella serie cadetta, sembra vicinissima a far firmare il giovane giocatore che in testa aveva il sogno di diventare un calciatore in Italia…

Per il momento é solo una bella storia  di sport alla quale manca solo il lieto fine.

FORZA LAMIN SIAMO TUTTI CON TE!