Nella Foto copertina il presidente FRANCO TARABOTTO e WALTER BATTISTON. L’armonia regna in casa VADO.

E’ un FRANCO TARABOTTO euforico quello ascoltato ieri pomeriggio subito al termine della gara vinta contro il RAPALLO. Il presidente dei rossoblù gongola e dice:

“Abbiamo giocato bene ed è stata una partita bellissima. Diverse le azioni da gol. Chi oggi è venuto al MACERA di RAPALLO si è sicuramente divertito per la qualità del gioco espresso dalla nostra formazione. Gli stessi supporter del RAPALLO ci hanno fatto i complimenti e siamo usciti tra gli applausi della gente.”

Tarabotto prosegue e dice:
“La voglia che hanno messo i giocatori mi ha trasmesso un entusiasmo che non non avevo da moltissimo tempo e che non riuscivo a trattenere. Ieri in campo avevamo 5 ragazzini che hanno giocato da veterani. Il merito è di tutti. Io sono il padre e in teoria non dovrei esprimere giudizi su mio figlio che è l’allenatore di questa squadra, ma devo dire che sta facendo davvero bene ed il merito è da condividere con tutti, da Walter Battiston ai dirigenti dai senatori a tutta la rosa della squadra. Il nostro obiettivo è quello di far crescere dei giovani in prospettiva futura: Di Pietro, Aurelio, Iliante, Buono e gli altri vecchi sono le chiocce, ma sopratutto uomini veri, persone scafate che mettono a disposizione la loro esperienza e le loro qualità tecniche e stanno aiutando mister LUCA TARABOTTO a fare crescere i nostri ragazzi giovani.”

Il presidente FRANCO TARABOTTO è un fiume in piena e il discorso scivola sul campionato:
“L’ ALBISSOLA è la formazione da battere e la vedo sopra tutte le altre. La rosa a disposizione e la qualità del suo allenatore non lasciano dubbi. In più hanno strutture, società e organizzazione. Sono fuori concorso.”

Con il patron del VADO si parla a ruota libera…
“Quale è la squadra che mi ha impressionato in queste prime giornate? Premesso che posso parlare per quello che ho visto contro le formazioni che abbiamo incontrato, dico sicuramente l’IMPERIA ha espugnato il CHITTOLINA con pieno merito. I neroazzurri vedo che non hanno continuità nei risultati, ma contro di noi sono stati perfetti e hanno vinto con merito. Il giocatore che mi ha impressionato di più è senza dubbio BATTAGLIA della SESTRESE mi ha strabiliato, un top player per la categoria. Chiudo dicendo che nonostante la rotonda sconfitta non mi è dispiaciuto il RAPALLO: buone trame di gioco che non si sono concretizzate grazie al nostro super ILIANTE, la squadra ben disposta in campo da MARSELLI ha ottime individualità.”

Parlando di futuro TARABOTTO dice:
“Noi stiamo puntando a formare dei giovani da portare in prima squadra e che possano essere il punto di forza per qualità e attaccamento alla maglia, oltre a cercare di realizzare altre strutture per migliorare il nostro settore giovanile. La priorità adesso è quello di strutturare il circolo e costruire un altro impianto a 7 giocatori. E’ chiaro che se a fine campionato ci trovassimo in lizza per salire di categoria non ci tireremmo indietro, ma attualmente non è il nostro obiettivo principale e immediato da realizzare.”