È un Giovannino Natali amareggiato quello che contattiamo telefonicamente per la nostra rubrica “C’è solo un Presidente”, dedicata ai patron delle società liguri. Certo, la sua delusione non è riconducibile ai risultati sportivi, a dir poco straordinari, del suo Via dell’Acciaio, quanto alla situazione drammatica del nostro paese e, di riflesso, dell’ambiente calcio.

“Stavamo facendo un campionato importante, che ci dava lo stimolo per fare meglio negli anni a venire… Purtroppo, data la situazione, sarà tutto inutile. Sono scioccato, mi sembra di vivere un brutto sogno”.

Ecco, mi pare di capire che la veda male.

“Malissimo. Secondo me finisce tutto. Noi, come Via dell’Acciaio, abbiamo l’impianto a 7, ma se non ci possiamo lavorare, non possiamo andare avanti.”

Insomma, è pessimista non solo per quanto riguarda la stagione, ma anche per la sua società.

“È chiaro. Le dichiarazioni che fanno le leggete tutti… Nessuno prende iniziativa per le società dilettantistiche. Non ci possiamo allenare, non possiamo giocare, non ci sono più introiti. Senza introiti non si può lavorare. Già ormai le sponsorizzazioni non esistono più, perché chi ci dà una mano viene controllato in maniera pesantissima. Gli sponsor fanno del bene alle società dilettantistiche, ma viene loro impedito in tutti i modi di aiutarci.”

C’è troppa attenzione ai professionisti e poca verso il mondo dei dilettanti?

“Sì, perché penso che il movimento dilettantistico, tu lo sai, sia alla base del calcio. I professionisti sono importanti, va benissimo, ma pensa ogni weekend quante società dilettantistiche si muovono in Italia e il giro, anche economico, che c’è dietro. Se continuano così, senza fare nulla, il calcio va a morire, senza che ci sia più niente da fare. Anche voi di Dilettantissimo siete legati, naturalmente… è un giro che coinvolge tutti.

Io ho sempre voluto, nella mia vita, cercare di vedere la luce in fondo al tunnel: spero ancora che qualcuno aiuti i dilettanti. La Federazione, per come può, o lo Stato. Ma ci servono fondi subito, immediatamente. Fateci iscrivere gratis e allenare appena sarà possibile. Solo azzerando le spese si possono salvare i dilettanti.”

Una proposta dalla Lombardia è di usufruire dei crediti sportivi a fondo perduto.

“Non può che essere a fondo perduto! Ma ovviamente non c’è l’intenzione, forse soldi non ne hanno neanche loro. Noi non sappiamo nemmeno a chi rivolgerci. Il campo di proprietà è il nostro unico introito, ma se il campo rimane chiuso è la fine, non è possibile più fare niente.”


Lei parla con cognizione di causa, essendo presidente da tantissimi anni.

“Sono al Via dell’Acciaio da oltre trent’anni… Prima da vice, ora da presidente. Ne ho viste di tutti i colori, puoi ben immaginare. Fare il presidente è stata una grande soddisfazione, quanti giocatori sono passati dal Via dell’Acciaio… tantissimi! In tutti questi anni non avevamo mai affrontato la promozione, onestamente non ce la facevamo neanche… Ma quest’anno c’erano le possibilità e c’erano i risultati sul campo, volevamo coinvolgere in società altre persone, già lo avevamo fatto quest’anno, persone con un passato importante in Serie D e con i dilettanti. Perché no, trovando qualche sponsor si poteva affrontare ancora meglio la Promozione e sognare l’Eccellenza. Mi avrebbe fatto piacere… Ma purtroppo, in questo momento, non c’è futuro.”

Ed è un peccato perché quest’anno stava andando decisamente bene.

“Un risultato stupendo, quest’anno ci siamo confrontati con società e concittadine che hanno dietro città di 30 e 40 mila abitanti, facendo risultato. Abbiamo avuto solo qualche défaillance in campi in terra, dove non siamo abituati a giocare. Ma la stagione è stata stupenda, ci ha coinvolto tutti, dal sottoscritto ai dirigenti, mister, giocatori… eravamo ai margini dei play off, con diverse partite da affrontare in casa.”

Quest’anno avete riorganizzato la squadra, senza dimenticare il risultato sportivo della stagione passata.

Hai detto bene, quando si tratta di fare la squadra pensi sempre ai campionati passati. È naturale, i mattoncini si mettono piano piano, uno per volta. L’anno scorso è stato molto importante per noi. Quest’anno abbiamo contattato persone che avevano voglia di farsi valere e mettersi in mostra, insieme al mister, che è un grande conoscitore di calcio. Fin dall’inizio pensavamo di fare bene, ma è logico che alla fine è il campo che determina la classifica. Fare una squadra competitiva non è facile, ma noi ci proviamo sempre.

Ha parlato del mister. Nutre grande stima per lui.

Certo! Per Pecoraro il Via dell’Acciaio è stata la sua prima società. Gli ho dato fiducia e, se resteremo in vita, gliela darò ancora: se lui vorrà potrà restare quanto vuole.

La soddisfazione più grande da presidente?

Aver allestito sempre squadre importanti. Sono orgoglioso di avere scoperto tantissimi giocatori dal nulla. Ragazzi che giocavano a 7 per divertimento e che sono diventati protagonisti. Ma quanti giocatori stupendi sono passati da qui…

Ringraziamo il Presidente, che conclude con un saluto e un ringraziamento:

Ai ragazzi e agli amici del Via dell’Acciaio dico grazie per tutto quello che abbiamo vissuto: teniamo duro! E grazie ai giornali locali e a voi di Dilettantissimo: siete la nostra voce, potete portare il nostro appello alle istituzioni e alla federazione.

T.I.

LE NUOVE RUBRICHE DI DILETTANTISSIMO:

ACCADDE IL: amarcord nell’archivio di Dilettantissimo
MI RITORNI IN MENTE: Claudio Bianchi ricorda i grandi del calcio ligure
UNO IN PIÙ: rubrica dedicata ai portieri
CAPITANO, MIO CAPITANO: rubrica dedicata ai capitani
ALL STAR GAMES
: tutte le convocazioni
I NUMERI DEL GIRONE: focus di dati e statistiche su ogni categoria
DEDICATO A…: cerchiamo per voi le partite che vi sono rimaste nel cuore
GOL DEL POMERIGGIO: rivediamo insieme un gol al giorno per la pausa caffè
UOMO DEL GIORNO: un’intervista al giorno a un volto noto del calcio dilettantistico ligure.
DILETTANTISSIMO XD: su IG, un video al giorno per strapparvi una risata prima di cena!

Seguici sui social! Troverai tanti sondaggi anche sui nostri portali! Siamo su Instagram (@dilettantissimo_official), Facebook (Dilettantissimo) Twitter (@Dilettantissimo), oltre al canale Youtube (Dilettantissimo) dove potrai trovare le puntate di Dilettantissimo, Dilettantissimo EXTRA, Serie B, gli highlights, le interviste e tutti i nostri contenuti multimediali! Torna alla HOME.

Iscriviti al nuovo canale Telegram di Dilettantissimo (@DilettantissimoTV)!