C’è SOLO UN PRESIDENTE… ALBERTO SARACCO. CONTINUA LA NUOVA RUBRICA DI DILETTANTISSIMO! OGGI è IL TURNO DEL PRESIDENTE DELLA GOLIARDICA, ECCO L’INTERVISTA IN ESCLUSIVA PER NOI.

Alberto Saracco da qualche tempo sei presidente della GOLIARDICA POLIS come hai approcciato la tua esperienza a questa società?

Ho cercato di seguire le orme di Edo Bozano, che ha tracciato delle linee guida cercando di inserire qualche cosa di mio in un telaio già funzionante.
Le spese per mantenere un settore giovanile sono importanti. Le quote non sono sufficienti a sostenere i costi di gestione, specialmente se non si ha un impianto da poter utilizzare in maniera esclusiva. A questo punto diventano importanti le sponsorizzazioni per poter mantenere la situazione in equilibrio.

Con questa pandemia sarà difficile ripartire.
Guarda mio parere la salute viene prima di ogni altra cosa. Al momento non ci sono neppure le condizioni per parlarne.
C’è sempre la speranza che le cose migliorino ma, nonostante le restrizioni, sono sempre alti i contagi e i morti per Coronavirus. Vedo ancora tanta gente che non lavora in giro. Applaudo i ragazzi che rimangono a casa. Meno quelli che con la scusa del cane o della spesa giornaliera non rispettano le normative.

Sono d’accordo però prima o poi si potrà ripartire. Hai idea di come poter fare?

E’ giusto incontrare le istituzioni del calcio per poter pensare a come ripartire e riformare. Questo è il momento giusto per fare andare avanti con idee innovative.
Parlando in senso astratto solitamente nei momenti di difficoltà si ha il coraggio di prendere delle decisioni che normalmente potrebbero sembrare impopolari, ma che poi si rivelano decisive per far ripartire dei sistemi in crisi e il nostro lo è.

Parlando in senso oggettivo della nostra situazione, ti posso dire che il prossimo anno mi sembra doveroso andare incontro alle famiglie dei ragazzi.
Mi auguro che anche dalla LND ci possa essere la stessa sensibilità nei nostri confronti al pari di quella che adotteremo con i nostri ragazzi.

Non so in che maniera o in che formula, ma chi dirige sicuramente avrà pensato anche a questo.
Sono fiducioso bisogna aprire dei tavoli con gli addetti ai lavori e avere dei confronti per cercare soluzioni, ma il tutto in maniera costruttiva capendo le posizioni e le problematiche di tutti.
Aggiungo che si debba trovare assieme una soluzione per poter portare avanti più società possibile rispettando le norme, e senza permettere a nessuno di violarle con la promessa di rientrare nei ranghi economici durante la stagione.

Questo metodo non lo trovo corretto nei confronti di chi è ligio alle normative e crea disparità tra le società, poiché non si partirebbe tutti dallo stesso livello. Mi spiego meglio: se io investo le mie risorse economiche per stare in regola è evidente che le sottraggo dall’investimento per allestire una squadra più competitiva. Mentre alcuni dirigenti allestiscono le squadre competitive adempiendo in un secondo tempo alle regole previste, quando ci riescono.
Bisognerebbe trovare un modo per cui dalla promozione in su le squadre forniscano una documentazione, che garantisca di poter sostenere le spese. Spese che solitamente una squadra deve sostenere per affrontare questi campionati regionali impegnativi.
Mentre dalla Prima categoria in giù è lecito mantenere l’attuale sistema.

A quel punto chi sarà promosso dovrà essere in regola con le norme che prevedono diversi vincoli, compreso avere una squadra Juniores.
Gestire una formazione Juniores ha un costo annuale di circa 15.000 euro. Se una squadra partecipa al campionato di promozione senza avere la Juniores paga una multa di 5.000 euro senza avere altre problematiche. In questo caso abbiamo spese diverse partecipando agli stessi campionati.
Qualcuno obbietterà che siamo dilettanti. Vero, ma questo non significa che dobbiamo fare le cose in maniera superficiale o disorganizzata.

Per quanto riguarda la fine dei campionati cosa pensi?

Ripeto a mio parere la salute viene prima di ogni altra cosa. Al momento non ci sono neppure le condizioni per parlarne. Una volta certi dell’impossibilità di altri contagi faccio un’analisi e vedo tanta ipocrisia sul finire o non finire il campionato, a seconda di chi ha più o meno interesse a farlo. Nonostante io sia quasi fuori dai giochi della promozione diretta, penso che sia giusto terminare il torneo per evitare di fare rimanere con il cerino in mano squadre che hanno investito e sono ad un passo dal loro obiettivo stagionale. Poi mi adeguerò alle soluzioni che la LND prenderà tenendo presente che non ci devono essere rischi per nessuno e ci vogliono i tempi tecnici per riprendere gli allenamenti.

Questo per tutti o solo per le prime squadre?

Solo per le prime squadre. Il calcio manca a tutti e la cosa strana è che non è come in estate che non c’è il calcio, ma hai un obiettivo di data per ripartire, ad esempio sai che il 25 agosto ricomincia la stagione con la Coppa Italia.
Qui siamo tutti fermi e non sappiamo se e quando potremo tornare a giocare a calcio, non hai una data per cominciare a fare dei progetti.
Tornando alla tua domanda dico: mi attengo alle decisioni che verranno prese. Aggiungo che sarà complicatissimo scegliere il percorso da seguire e non vorrei essere nei panni di chi decide, perché qualsiasi cosa venga fuori scontenterà qualcuno.

Torniamo al settore giovanile. Anche qui ripartiresti dove possibile?

No. Per il settore giovanile la questione è diversa facciamo del sociale ed è sotto gli occhi di tutti quanto sia difficile tenere in casa dei bambini senza che abbiano lo sfogo naturale dello sport .
Dobbiamo adattarci un po’ tutti per il prossimo anno, per poter ripartire e capire in quanti lo potranno fare.

SI CONCLUDE COSì L’INTERVISTA AD ALBERTO SARACCO, PRESIDENTE DELLA GOLIARDICA.  CONTINUA A SEGUIRCI PER ALTRE RUBRICHE ED INTERVISTE!

SEGUICI SUI SOCIAL! TROVERAI TANTI SONDAGGI ANCHE SUI NOSTRI PORTALI! SIAMO SU INSTAGRAM (@DILETTANTISSIMO_OFFICIAL), FACEBOOK (DILETTANTISSIMO) TWITTER (@DILETTANTISSIMO), OLTRE AL CANALE YOUTUBE (DILETTANTISSIMO) DOVE POTRAI TROVARE LE PUNTATE DI DILETTANTISSIMO, DILETTANTISSIMO EXTRA, SERIE B, GLI HIGHLIGHTS, LE INTERVISTE E TUTTI I NOSTRI CONTENUTI MULTIMEDIALI.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DI DILETTANTISSIMO.

Alberto saracco