Banner
Banner
Home ARCHIVIO ARTICOLI Serie D Girone A
Argentina-Ligorna: 1-1 "Pareggio che va stretto al Ligorna" PDF Stampa
Scritto da Luca Simoncelli   
Domenica 20 Marzo 2016 17:51
ARGENTINA 1 (42’ Costantini ) – LIGORNA  1 (22’ Zunino)

ARGENTINA:  
1 Manis, 2 Canu, 3 Leo, 4 Marin (33’ Bettini), 5 Tos, 6 Noto, 7
Leggio, 8 Costantini
(89’ Roumadi), 9 Lo Bosco (c), 10 Trimarco, 11 Moroni (12 Rinaldi, 13
Corio, 14 Collevecchio, 15 Ymeri, 16 Bettini, 17 Colelli, 18 Roumadi).
Allenatore: Nicola Ascoli.
LIGORNA:  
1 Dondero, 2 Cataldo, 3 Costa (71’ Romano), 4 Favero, 5 Nardo, 6
Zappello (c), 7 Zunino, 8 Liguori (75’ Piacentini), 9 Valrenti, 19 Ghiglia,
11 Balla (12 Meneghello, 13 Armani, 14 Pedone, 15 Dominici, 16 Cilia, 17 De
Persis, 18 Piacentini, 19 Romano, 20 Romei). Allenatore: Antonio Pandiscia.
Arbitro: Fiero da Pistoia. Assistenti: Gini e Zingoni da Pontedera.
Ammonito Marin per l’Argentina.

Mezzo passo falso dell’Argentina contro il Ligorna. La formazione genovese, in lotta per mantenersi lontana dai paly-out fa soffrire i ragazzi di mister Ascoli lungo tutti i 90’ ed é la prima ad andare in vantaggio a metà del primo tempo, con un tiro da fuori di area di Zunino deviato malauguratamente da Marin e che non lascia scampo a Manis. Marin che
comunque oggi si è rivelato decisivo per contenere le iniziative del Ligorna.  Almeno in tre occasioni (al 13’ su Liguori, al 68’ su Balla e allo scadere sempre su Balla) il numero uno armese con le sue parate in tuffo vanifica le conclusioni ospiti. A segnare per l’Argentina è Costantini , con un preciso rasoterra in area a termine della prima frazione di gara. Prima frazione dove la compagine di casa appare un po’ opaca, complice la "maledizione dello Sclavi, ma anche una certa stanchezza dovuta a tre partite giocate nel giro di 7 giorni. Nella seconda frazione le occasioni armesi si fanno più numerose, ma non riescono a finalizzarsi. 

“Non è stata una gran partita – spiega mister Ascoli – e il pareggio che ne è scaturito é un risultato giusto. Comunque i ragazzi sono anche stanchi per tre partite consecutive in una settimana  e ho dovuto fare i conti anche con le assenze di Garattoni e Colantonio, entrambi squalificati. Grazie alla vittoria del Bra con il Pinerolo adesso i punti che ci separano da quet’ultima sono 4 – aggiunge l’allenatore – abbiamo recuperato 7 punti in tre  partite. Ora c’è la pausa pasquale ed il nostro obbiettivo è andare a Pinerolo per vincere e avvicinarci ancora a i Play off, che rimangono realisticamente alla nostra portata”.

“Nonostante tutto – dice il DS Ciaramitaro – vista la prstazione possiamo dire che questo è quasi un punto d’oro. Pareggio giusto che forse va addirittura più stretto al Ligorna che a noi”

 
Banner
Banner