Segesta-A.Casarza: 3-1 (21’Giacobbe, 39’Zanardi F., 64’Scarpino, 78’Lavagnino<A.C.>). Riprende  il campionato e tutte le “grandi” riprendono a correre. Vincono in testa Riese, Segesta, Panchina e Cornia mentre si fermano il BorgoRapallo nel big-match d’alta quota con la Panchina e i Sestieri a sorpresa bloccati dall’Altletico S.Salvatore. Abbiamo sentito Paolo Zanardi  mister del Segesta: “Era il derby e come tale fuori pronostico nonostante la classifica ci dava per favoriti. Con i ‘cugini’ di Casarza nelle ultime tre stagioni abbiamo sempre vinto in trasferta e viceversa ahimè loro da noi, oggi siamo riusciti a sfatare questo trend. Partita maschia, vibrante, tanti tackle forse anche troppi più da calcio scozzese che inglese. Alla fine festeggiamo meritatamente anche perché abbiamo annichilito la squadra che aveva la striscia positiva consecutiva più importante, con 4 vittorie ed 1 pari nelle ultime 5 giornate, alla quale abbiamo concesso solo un paio di mischie ed il pallonetto per il goal della bandiera. Nonostante la vittoria molto gratificante abbiamo dei limiti, l’unico modo per non farli conoscere ai nostri avversari e’ quello di non oltrepassarli mai a cominciare dalla trasferta con l’Entella l’avversario peggiore che possiamo incontrare in questa fase perché incazzati per la debacle col S.Lorenzo e certamente vogliosi di lasciare ad altri la maglia nera del Campionato.”