Promozione GogliardicaPolis

La promozione della GoliardicaPolis

Il giorno dopo la storica promozione della GoliardicaPolis, per la prima volta in una categoria al di sopra della Prima, era sacrosanto e doveroso dare il microfono in mano a Edoardo Bozano, il presidentissimo di mille battaglie dei verdeamaranto, che parte dagli albori per narrare la storia di un successo incredibile, pianificato nel tempo, a partire da un settore giovanile che negli ultimi anni è molto cresciuto.Presidente, quali sono le sensazioni a distanza di 24 ore?
<Una grande gioia, segno dell’ottima semina. Sapevamo di aver costruito un organico all’altezza, ma vincere così, con questo divario, era quanto meno duro. Abbiamo azzeccato gli innesti estivi, sia a livello di giovani che di veterani, il lavoro è sotto gli occhi di tutti>.
Straordinario l’operato di mister Bollentini.

<Un grandissimo mister, oltrechè un uomo eccezionale, molto attaccato alla società, ce ne sono pochi in giro come lui. Tra di noi è subito sbocciato il feeling, non a caso questa era la sua quarta stagione consecutiva con noi>.

Intanto si parla già di futuro…è inevitabile. Dove andrete a giocare visto che il “Sanguineti” non è omologato?
<Abbiamo già scelto, andremo a San Desiderio, una decisione logica e ponderata. I giovani? Ne abbiamo tanti di qualità, anche se la scorsa estate ci sono stati “scippati” sette bravissimi ragazzi del ’99 e per fortuna che è arrivato un grandissimo mister, giovane e preparato, Coppa, che ha preso in mano i ragazzi del ’99 ottenendo eccezionali risultati. Sui fuoriquota non ci sono particolari problemi. Di bravi ne abbiamo già qualcuno in casa, poi altri ritorneranno, ma il mercato è lungo>.

La sinergia con la Polis sta dando risultati straordinari.
<Dal 2005, da quando abbiamo intrapreso questo percorso, il nostro settore giovanile ha fatto un notevole salto di qualità. Non dimentichiamo che due stagioni fa abbiamo centrato il “triplete”, vincendo nelle categorie Juniores con i ’95, gli Allievi ’98 e i Giovanissimi ’99, un vero e proprio miracolo sportivo. Quest’anno la Juniores non ha reso all’altezza, ma siamo lo stesso fiduciosi>.

Ma la GoliardicaPolis senza Edo Bozano esisterà?
<Mi auguro proprio di sì. Io l’ho fondata nel lontano 1967, quando avevo 18 anni e frequentavo il “Doria”, assieme ad altri straordinari compagni d’avventura che poi sono diventati persone importantissime della Genova che conta. Il primo saltino in avanti a livello di settore giovanile ci fu nel lontano 1974, quando imbastimmo la prima squadra baby. Poi arrivò la sinergia con la Rosario Kolbe di Boccadasse nel 1985 e da lì ci fu un ulteriore salto di qualità>.