RIVAROLESE-VALDIVARA: risultato sub Judice. Ricorso degli avvoltoi

Avrà uno strascico oltre i 90 minuti di gioco la partita giocata ieri tra Rivarolese e Valdivara terminata 1-1, gara valida per l la 12ª Giornata del campionato di Eccellenza.

La squadra spezzina, ospite ieri all’Italo Ferrando di Genova, ha schierato 3 giocatori extracomunitari.

Secondo la Rivarolese il Valdivara non poteva schierare più di due giocatori extracomunitari in base articolo 40 quater comma 1 che citiamo in forma integrale qui sotto

 

Art. 40 quater
Il tesseramento dei calciatori/calciatrici stranieri per le Società dilettantistiche

 

1. Le società della Lega Nazionale Dilettanti possono tesserare, entro il 31 Dicembre, e schierare in campo due soli calciatori extra-comunitari, ovvero due sole calciatrici extra- comunitarie,

un numero illimitato di calciatori/calciatrici di cittadinanza comunitaria, che siano stati tesserati per società appartenenti a Federazioni estere, purchè in regola con le leggi vigenti in materia di immigrazione, ingresso e soggiorno in Italia, e sia documentato: 

1.1 Calciatori/calciatrici extracomunitari/e: a) certificato internazionale di trasferimento; 

b) copia del permesso di soggiorno che dovrà avere scadenza non anteriore al 31 gennaio dell’anno in cui termina la stagione sportiva per la quale il calciatore/calciatrice richiede il tesseramento; 

c) certificato di residenza in Italia; 

d) dichiarazione sottoscritta dal calciatore/ calciatrice e dalla Società contenente il nome della Società estera e della Federazione estera con la quale il calciatore è stato tesserato, prima di venire in Italia. 

1.2 Calciatori/calciatrici comunitari/e:
a) certificato internazionale di trasferimento;
b) certificato di residenza in Italia;
c) dichiarazione sottoscritta dal calciatore/ calciatrice e dalla Società contenente il nome della Società estera e della Federazione estera con la quale il calciatore/calciatrice è stato tesserato, prima di venire in Italia. 

Fatto salvo quanto previsto al successivo art. 40 quinquies, i calciatori/calciatrici tesserati a norma dei precedenti punti 1.1 e 1.2 possono essere trasferiti o svincolati nel corso di validità del loro tesseramento e nel rispetto dei termini fissati annualmente dal Consiglio Federale per i trasferimenti e gli svincoli. In ogni caso, vale il limite di tesseramento dei calciatori/calciatrici provenienti da Federazione estera, di cui al comma 1, del presente articolo. 

 

Leggendo l’articolo in maniera integrale i giocatori extracomunitari  potrebbero essere schierati in maniera  illimitata se gli stessi non fossero mai stati tesserati per nessun altro club straniero sempre in base all’articolo 40 quater comma 3 che annotiamo in maniera integrale

3. I calciatori/calciatrici di cittadinanza extracomunitaria, residenti in Italia, di età superiore ai 16 anni, che non siano mai stati tesserati per Federazione estera e che richiedono il tesseramento per società della L.N.D.

devono presentare la dichiarazione di non essere mai stati tesserati per Federazione estera, il certificato di residenza anagrafica attestante la residenza in Italia e il permesso di soggiorno che dovrà avere scadenza non anteriore al 31 gennaio dell’anno in cui termina la stagione sportiva per la quale il calciatore/calciatrice richiede il tesseramento. In caso di richiesta di primo tesseramento con Società dilettantistica italiana, si applicano le disposizioni della F.I.F.A. sui minori di età. 

I calciatori/calciatrici di cittadinanza comunitaria, residenti in Italia, di età superiore ai 16 anni, che non siano mai stati tesserati per Federazione estera e che richiedono il tesseramento per società della L.N.D. devono presentare la dichiarazione di non essere mai stati tesserati per Federazione estera e il certificato di residenza anagrafica. In caso di richiesta di primo tesseramento con Società dilettantistica italiana, si applicano le disposizioni della F.I.F.A. sui minori di età. 

 

Fatto salvo quanto previsto al successivo art. 40 quinquies e all’art. 94 ter, N.O.I.F., i calciatori/calciatrici tesserati a norma del presente comma sono parificati a tutti gli effetti ai calciatori italiani. Essi possono essere trasferiti o svincolati nel corso di validità del loro tesseramento e nel rispetto dei termini fissati annualmente dal Consiglio Federale per i trasferimenti e gli svincoli. 

 

Il primo tesseramento in Italia decorre dalla data di comunicazione della F.I.G.C. A partire dalla stagione sportiva successiva al primo tesseramento in Italia, le richieste di tesseramento dovranno essere inoltrate presso i Comitati, le Divisioni e i Dipartimenti di competenza delle Società interessate, secondo i termini e le procedure di cui al presente comma. Il tesseramento decorre dalla data di comunicazione dei Comitati o delle Divisioni o dei Dipartimenti di competenza delle Società interessate e avrà validità fino al termine della stagione sportiva corrente. 

 

I tre giocatori in questione sono:

Iroanya Chokwejemeka, Ejaloniby Abiolabantole, Olonisakin Taiwohamid.

 

Secondo la tesi RIVAROLESE i tre avrebbero preso parte all’ultimo torneo di Viareggio con la squadra nigeriana dell’Abuja e non possono avervi partecipato senza aver avuto un tesseramento da parte della federazione Nigeriana.

 

Da Spezia esce una voce non ufficiale estranea al Valdivara, e che preferisce mantenere l’anonimato, dove si sostiene che la squadra nella quale hanno giocato i tre non è altro che un accademy italiana, una situazione ibrida che consentirebbe il tesseramento  senza avere lo status di extracomunitario o di averlo come primo tesseramento.

 

I dirigenti del VALDIVARA non rilasciano alcuna dichiarazione ufficiale e si limitano a dire: “Se sarà il caso usciremo con un comunicato stampa. Peccato per questo epilogo, era stata una bella partita terminata con un giusto pareggio maturato sul campo. ”



style="display:inline-block;width:336px;height:280px"
data-ad-client="ca-pub-5157180716173565"
data-ad-slot="6875731335">